Biancaneve era una super-tossica.

“E morirono tutti felici e contenti” (A.A.V.V. Neo edizioni) è una raccolta di fiabe capovolte: 18 autori e 18 racconti per un’opera corale dissacrante, amara e divertente, tesa a definire da comunicato, “un nuovo immaginario”: Sono le fiabe che tutti conosciamo, interpretate e riscritte però a partire da uno sguardo nuovo: la piccola fiammiferaia diventa una prostituta grassa e indifesa, Cenerentola un’adolescente smarrita in una Milano assopita nel caldo estivo; Aladino è “il genio dei disperati’, Pollicino la vittima di un sistema che vorrebbe dimenticarlo.

Non basta?
Biancaneve è una tossica amica di Lapo Elkann e i nani sono impiegati come operai della Thyssen di Torino.
Insomma: una raccolta di fiabe ri-modernizzate, di racconti che vanno oltre i titoli caldi e familiari che li hanno ispirati e che con ironia, sarcasmo, uso del grottesco, rivelano il marcio che siamo diventati. Porbleu!

Non ci resta che leggere (piangere) e Riposare In Pace.

http://magazine.manyego.com/

Comments are closed.