GIORNALE DELLA LIBRERIA – Intervista ad Angelo Biasella

“«Solo ciò che ci fa vibrare» ci dicemmo, senza immaginare quanto sarebbe stato difficile trovare opere capaci di farlo. L’urgenza era capire se lì fuori ci fossero lettori con i nostri gusti e, se possibile, andarli a cercare per puro spirito di condivisione. Il tutto, a quel tempo, era ammantato di poche velleità imprenditoriali, a dire il vero. Era molto eccitante, la cosa, e di una genuinità commovente. Tipo quando fai una playlist, la passi ai tuoi amici, e poi aspetti di sapere cosa ne pensano.” [leggi tutto…]

Comments are closed.