Breve e intensa la lettura di Gabriele Ottaviani a GENESI 3.0.